Anna Utopia Giordano


Leave a comment

Performance / 2-11-2018

My voice and video for poems on and by Pasolini

Music by Un Artista Minimalista

2 November 2018 @ Godot Art Bistrot

Un Artista Minimalista

Ciao a tutti miei preziosi lettori, oggi vi segnalo un evento speciale. L’artista Anna Utopia Giordano, da tempo residente nel web, il 2 novembre 2011 porterà la sua nuova performance ad Avellino. Testi di P. P. Pasolini ed E. De Filippo, musica di Un Artista Minimalista.

AUG_1_perf1
Nel vivo della performance

AUG_1_perf1
Il continuum si addensa


Tutto è finito


La locandina dell’evento


La locandina alternativa in esclusiva per voi ragazzacci

Vi aspettiamo frequenti!

* * *

www.annautopiagiordano.it

www.unartistaminimalista.com

View original post

Advertisements


Leave a comment

Sogno

Stasi.

L’accarezzava.

Poi, distogliendo lo sguardo da un piccolo foro sul muro, in cui era rimasto incastrato metà chiodo arrugginito, e spostando gli occhi verso il soffitto, esitando, con tono vagamente interrogativo, sussurrò: “Se tu fossi una pietra…” e prese ad accarezzarsi con il pollice della mano destra la superficie ventrale delle dita della stessa mano.
La giusta consistenza.
“Sì, una pietra.” confermò l’altra voce, rimanendo in attesa.

L’accarezzava, sempre.

Infine, scelse una risposta e, con più decisione, dichiarò: “Sei il pianeta Terra.”

6tag_260518-160343


Leave a comment

Lonsdaleite

Received Order Given Expect Results.

Distruggendo Petra, in fondo,
dove tutto è uno e più.

L’ultima volta, era il tuo compleanno…
rilassati i vincoli, sembro (?) più vicina.

In quella casa, nel quartiere di Cordova, si difendono le stelle
più in là, qualcuno si lamenta: “Tutto si è rotto nel mondo, non resta che il silenzio“.
Bisogna crederci, lo dice Lorca. E il libro è tuo.

Lei non mi ascolta, non può.

Dal semilunare fino alla dodicesima,
(non ricordo quasi più il motivo):
racchiuso in uno spazio affine.

Grana ultrafine, sciolta nel fiume,
lo stesso abisso tra Ulisse – rivolto a Krubera –
e le sirene, verso lo zenith,
السَّمْت speculari,
schiena contro schiena.

Gli ho ricordato che Jim Morrison è morto,
ho bisogno di musica nuova: nanocrystalline material,

dopo… troppi numeri,
non giocavo con le Barbie, arredavo solo le loro stanze.

Ora,
cerchi una lettera, trovi tutto.

K


Leave a comment

Del 2017 / I will always remember

Idea Fulgente: “tu sei brava, sei sempre stata brava!”.
L’implicazione,
P, NP, NP-Completeness,
Don’t Care / Don’t Know & The Wumpus,
Vanilla(Mi).
Splitbrain, blindsight, prosopoagnosia, neglect, anosognosia per emiplegia + anosognosia somatosensoriale,
!, fail.
(Deep Blue) Sea on the wall.
“Senza pane mangiate!?”
Vuoto.
“He is a priest.”
Red light under my fingers… 
Begriffsschrift, Thomas Bayes e i dadi.
POPbottles lost in the Internet.
The end of the October Opening Frame: Halo.
Shadow times shadow equals light (?).
I loop, dietro ogni angolo.
ISO9241.
RadioWai (They Are Incredible!)
1, 2.. November 3rd (“non dirlo, fallo!”/ WIMP) e il 4 di spade.
“Gli errori erano dovuti all’infinito” (M. O.)
M. Kimmel & A. Aronson  + T. S. Weinberg & S. Newmahr
Amore che vieni, amore che vai…
…1878774798993128,

mancanza.


1 Comment

∞-sfera

Larghissimo, stringendo o tardando a capriccio / 27 bpm

(“spooky action at a distance”)

Distillate le giunture
di una goccia di pioggia,
mi sento a casa,

sotto,
il fondo / l’abisso,
sopra,
galleggio,

sopra,
la notte / l’abisso,
sotto,
galleggi.

Tinte le parole,
tra i bordi bruciati,
coalescenti e pallidi,
t’osservo…

Alla luce,
(quasi mai).

All’ombra,
nella mia ombra.

Al buio,
nel rumore dei tuoi sogni.

E tra sapore di sangue
e polvere di fantasmi,
il ritmo del silenzio del tuo respiro
e stelle di corniolo avvinghiate
nei miei capelli,

ti addormenti

e mi risvegli,

mi addormenti

e ti risveglio.


Leave a comment

Del 2016 / I will always remember

le “cose” – res – che ho costantemente protetto dal (non)luogo-comune dei social network,
Vanitas / Ephemeral (like a #like4like),
Le verità necessarie e quelle contingenti,
Liminarità,
L’orizzonte degli eventi,
Jaṅgala e l’arco polilobato,
L’isola dei lestofanti e dei cavalieri,
No Humans in tour,
coding (and coding.. and coding again…)!
Inclinazione di 20° o 40°,

e, come ogni anno, tutti coloro con cui ho collaborato!