Anna Utopia Giordano


Leave a comment

Quiet Sun by Leonardo Barilaro

Il video Quiet Sun, di Leonardo Barilaro (Nullo Die Sine Nota) è online su Morphrame, galleria d’arte digitale attiva sul mio sito ufficiale e parte del network White Page Gallery. Se non siete arrivati in tempo per l’esposizione su Morphrame, potete guardare il video di Quiet Sun su youtube.

Una curiosità: Quiet Sun è uscito ufficialmente quasi un anno fa, il 19 maggio 2019!

 


Leave a comment

Oh Lover by Charo Galura on Morphrame

Charo Galura con il video del brano Oh Lover, dall’EP Life Through Apocalypse, è online su Morphrame, galleria d’arte digitale attiva sul mio sito ufficiale e parte del network White Page Gallery. Il video è diretto da Marco Della Fonte e prodotto da Lost Pictures Ltd. Se non siete arrivati in tempo per l’esposizione su Morphrame, potete guardare il video di Oh Lover su youtube.

 

Home Sweet Home by Ales Sala


Leave a comment

Home Sweet Home on Morphrame

Il video della performance Home Sweet Home di Alex Sala è online su Morphrame, galleria d’arte digitale parte del network White Page Gallery.

«Le case che abitiamo sono luoghi sicuri e protetti nei quali ci rifugiamo e viviamo. In casa abitiamo anche noi stessi: è un luogo abituale in cui ritroviamo il nostro mondo interiore, un luogo che ci rappresenta e che cambiamo, rinnoviamo o abbandoniamo in base all’evoluzione della nostra vita. La performance Home Sweet Home, a circa un anno dalla sua prima rappresentazione, può essere riletta alla luce del lockdown che stiamo vivendo, rivelandosi profetica e descrittiva del contesto odierno.»

Home Sweet Home by Ales Sala

Il lavoro cieco - Lello Voce / Paolo Fresu / Adele Pardi / Dario Comuzzi / Frank Nemola / Gianluca Abbate


Leave a comment

Il lavoro cieco on Morphrame

Il video Il lavoro cieco, poesia spoken word tratta dal disco-libro Il fiore inverso di Lello Voce e Frank Nemola (Squi[libri] Editore, 2016), è da oggi online su Morphrame, galleria d’arte digitale parte del network White Page Gallery.

«Una poesia che non si accontenta dei confini del libro, ma dilaga oltre le pagine, bagnando con il senso aspro delle parole di Voce le meravigliose armonie musicali di Nemola e Fresu, esplodendo poi nelle allucinate e commosse visioni elettroniche di Abbate. Un’opera sul lavoro (anche artistico) che non c’è più nell’epoca in cui lavoro diviene sinonimo di contagio e in cui il linguaggio (tutti i linguaggi, poetico, musicale, visuale) resiste ostinato come unica garanzia di libertà, unico virus capace, infettandoci, di sottrarci al contagio della rassegnazione.»

Lello Voce – Spoken word / Paolo Fresu – Tromba / Adele Pardi – Violoncello / Dario Comuzzi – Chitarra elettrica / Frank Nemola – Elettronica e tastiere / Gianluca Abbate – Video

Anna Utopia Giordano - Morphrame Image


Leave a comment

Morphrame – White Page Gallery/s

My online free digital art gallery Morphrame is online, it is part of the larger White Page Gallery Network.
Morphrame hosts poetry, experimental music, video art, new media art, performing art and, if you have a video or streaming link, theatrical performances. I am currently open for suggestions for the upcoming shows, write me for more info.

From the WPG/s statement: “The White Page Gallery is a new culture for art curatorial practices based on the values such as sharing, caring, openness and inclusivity. The White Page Gallery/s are a distributed community and network made of independent online galleries in the format of web page hosted on the websites of artists, curators, academies, festivals and other art and cultural operators and aficionados. The White Page Gallery is a concept happening every time someone or a group of people opens a WPG on their/her/his website dedicating a web page to others’s exhibitions and art projects. The White Page Gallery happens every time a connection and a collaboration are established between a host and a guest. The WPG’s host offers a space and the setting up. The WPG’s guests offer the contents. Every host of the WPG has their/her/his own rules for their own gallery.”