Anna Utopia Giordano


Leave a comment

L’altra parte

“Che una tale situazione dovesse portare a una catastrofe era chiaro ai pochi individui ragionevoli; non si poteva fare a meno di constatare con spavento un’irrequietezza crescente nel contegno di quei mezzi folli. Mi inquietavano soprattutto le grida misteriose che uscivano dalle case, di notte. L’incalzare degli eventi conferiva alla vita qualcosa di fantomatico, di veramente onirico.
Se a tutto questo si aggiunge anche l’aria opprimente e torrida, la spettrale luce temporalesca (di tanto in tanto la luce cruda di un lampo balenava nel cielo sulfureo) si può avere un’idea approssimativa del mio stato d’animo angosciato di qui giorni.”
(Alfred Kubin – L’altra parte – pag. 180 Ed. Adelphi)