Anna Utopia Giordano

Varie II

1 Comment

[…] Non posso certo garantire per il mio carattere. Credo che sia ben poco accomodante, certamente troppo poco agli occhi del mondo. Non riesco a dimenticare le follie e i vizi degli altri quanto dovrei, né le offese fattemi. I miei sentimenti non si spostano a ogni tentativo di smuoverli. Il mio carattere potrebbe forse essere definito permaloso. La mia stima una volta perduta è perduta per sempre.”
“Questo sì che è un vero e proprio difetto!” esclamò Elizabeth. “Un rancore implacabile è una macchia in un carattere. Ma come difetto è scelto bene. […]”
“In ogni temperamento c’è, credo, una tendenza a un qualche particolare peccato, un’imperfezione naturale che nemmeno la migliore educazione può sconfiggere.”
“E la vostra imperfezione è detestare tutti.”
“E la vostra”, replicò lui con un sorriso, “è l’ostinazione nel fraintenderli.”
(Jane Austen)

from J.R. Lucas: Minds, Machines and Gödel
“The paradoxes of consciousness arise because a conscious being can be aware of itself, as well as of other things, and yet cannot really be construed as being divisible into parts. It means that a conscious being can deal with Gödelian questions in a way in which a machine cannot, because a conscious being can both consider itself and its performance and yet not be other than that which did the performance. A machine can be made in a manner of speaking to “consider” its own performance, but it cannot take this “into account” without thereby becoming a different machine, namely the old machine with a “new part” added. But it is inherent in our idea of a conscious mind that it can reflect upon itself and criticize its own performances, and no extra part is required to do this: it is already complete, and has no Achilles’ heel.”
http://users.ox.ac.uk/~jrlucas/mmg.html

Advertisements

One thought on “Varie II

  1. Ah il rancore… ma che posso farci se il mio si dissolve come polvere… il dolore, invece, è più tenace… non quello prodotto dalle azioni degli uomini, piuttosto il dolore per il quotidiano sovvertimento delle regole che tutti sottoscrivono come giuste… questi ultimi che vantano primati… ecco, non li digerisco… un pizzico di snobbismo intellettuale: non riesco a smettere di detestare la mediocrità che si incensa.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s