Anna Utopia Giordano

Leave a comment

Nuvole umide s’affacciano
su distese rilassate e incolte

(La morte è attorno a lui come un odore,
come un fine di domenica.
per la prima volta nella sua vita si sente vagamente colpevole.
Colpevole di essere solo, colpevole di pensare e di vivere.
Colpevole di non essere morto.
Al di là delle muraglie ci sono casa matte e nere con tutti i loro occhi scoppiati:
l’eternità della pietra.)
J.P.S. – La morte dell’anima

ossigeno elettrico: rondini s’infuocano

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s