Anna Utopia Giordano

Leave a comment

Eccomi di nuovo di fronte a questo desolato, sconfinato, infinito spazio bianco…mentre lo fisso, ripensando agli eventi di questa giornata, mi supplica di scrivere…qualcosa…e allora prendo a digitare con poca curanza: " Eccomi di nuovo di fronte a questo desolato, sconfinato, infinito spazio bianco…mentre lo fisso, ripensando agli eventi di questa giornata, mi supplica di scrivere…qualcosa…e allora prendo a digitare con poca curanza: " Eccomi di nuovo di fronte a questo desolato, sconfinato, infinito spazio bianco…mentre lo fisso, ripensando agli eventi di questa giornata, mi supplica di scrivere…qualcosa…e allora prendo a digitare con poca curanza: " Eccomi di nuovo di fronte a questo desolato, sconfinato, infinito spazio bianco…mentre lo fisso, ripensando agli eventi di questa giornata, mi supplica di scrivere…qualcosa…e allora prendo a digitare con poca curanza: " Eccomi di nuovo di fronte a questo desolato, sconfinato, infinito spazio bianco…mentre lo fisso, ripensando agli eventi di questa giornata, mi supplica di scrivere…qualcosa…e allora prendo a digitare con poca curanza: " Eccomi di nuovo di fronte a questo desolato, sconfinato, infinito spazio bianco…mentre lo fisso, ripensando agli eventi di questa giornata, mi supplica di scrivere…qualcosa…e allora prendo a digitare con poca curanza: " Eccomi di nuovo di fronte a questo desolato, sconfinato, infinito spazio bianco…mentre lo fisso, ripensando agli eventi di questa giornata, mi supplica di scrivere…qualcosa…e allora prendo a digitare con poca curanza: " Eccomi di nuovo di fronte a questo desolato, sconfinato, infinito spazio bianco…mentre lo fisso, ripensando agli eventi di questa giornata, mi supplica di scrivere…qualcosa…e allora prendo a digitare con poca curanza: "Eccomi di nuovo di fronte a questo desolato, sconfinato, infinito spazio bianco…mentre lo fisso, ripensando agli eventi di questa giornata, mi supplica di scrivere…qualcosa…e allora prendo a digitare con poca curanza: " Eccomi di nuovo di fronte a questo desolato, sconfinato, infinito spazio bianco…mentre lo fisso, ripensando agli eventi di questa giornata, mi supplica di scrivere…qualcosa…e allora prendo a digitare con poca curanza: " Eccomi di nuovo di fronte a questo desolato, sconfinato, infinito spazio bianco…mentre lo fisso, ripensando agli eventi di questa giornata, mi supplica di scrivere…qualcosa…e allora prendo a digitare con poca curanza: " Eccomi di nuovo di fronte a questo desolato, sconfinato, infinito spazio bianco…mentre lo fisso, ripensando agli eventi di questa giornata, mi supplica di scrivere…qualcosa…e allora prendo a digitare con poca curanza: " Eccomi di nuovo di fronte a questo desolato, sconfinato, infinito spazio bianco…mentre lo fisso, ripensando agli eventi di questa giornata, mi supplica di scrivere…qualcosa…e allora prendo a digitare con poca curanza: " Eccomi di nuovo di fronte a questo desolato, sconfinato, infinito spazio bianco…mentre lo fisso, ripensando agli eventi di questa giornata, mi supplica di scrivere…qualcosa…e allora prendo a digitare con poca curanza: " Eccomi di nuovo di fronte a questo desolato, sconfinato, infinito spazio bianco…mentre lo fisso, ripensando agli eventi di questa giornata, mi supplica di scrivere…qualcosa…e allora prendo a digitare con poca curanza: " Eccomi di nuovo di fronte a questo desolato, sconfinato, infinito spazio bianco…mentre lo fisso, ripensando agli eventi di questa giornata, mi supplica di scrivere…qualcosa…e allora prendo a digitare con poca curanza: " Eccomi di nuovo di fronte a questo desolato, sconfinato, infinito spazio bianco…mentre lo fisso, ripensando agli eventi di questa giornata, mi supplica di scrivere…qualcosa…e allora prendo a digitare con poca curanza: " Eccomi di nuovo di fronte a questo desolato, sconfinato, infinito spazio bianco…mentre lo fisso, ripensando agli eventi di questa giornata, mi supplica di scrivere…qualcosa…e allora prendo a digitare con poca curanza: " Eccomi di nuovo di fronte a questo desolato, sconfinato, infinito spazio bianco…mentre lo fisso, ripensando agli eventi di questa giornata, mi supplica di scrivere…qualcosa…e allora prendo a digitare con poca curanza: " Eccomi di nuovo di fronte a questo desolato, sconfinato, infinito spazio bianco…mentre lo fisso, ripensando agli eventi di questa giornata, mi supplica di scrivere…qualcosa…e allora prendo a digitare con poca curanza: " Eccomi di nuovo di fronte a questo desolato, sconfinato, infinito spazio bianco…mentre lo fisso, ripensando agli eventi di questa giornata, mi supplica di scrivere…qualcosa…e allora prendo a digitare con poca curanza: "
[…]

Author: Utopia

www.annautopiagiordano.it

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s