Anna Utopia Giordano

Leave a comment

Nel momento in cui si accetta un imposizione è stata piegata la volontà dell’oppresso o del’oppressore ?
Si potrebbe parlare piuttosto di un sistema con delle regole ben precise da seguire…le due parti non possono sottrarsi e si trovano a cercare di far proseguire il gioco anche se è già concluso. Entrambi i protagonisti svolgono lo stesso ruolo contestando loro stessi inconsapevolmente.
La cosa curiosa è che, nonostante conflitti interni (psicologici, sociologici, generazionali, fisici e quant’altro) che creano instabilità e confusione, nessuno ha la forza di rompere il meccanismo pur rendendosi conto dei disagi.
Capisco.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s